Greece travel

Greciastoria della greciamusicavacanze in GreciaCucina Grecatraghetti in Greciavoli per Grecialavorare in Greciaguidare in greciaMappa della Grecia Introduzione Storia Vedere Spiagge Cucina Spostarsi informazioni turistiche Che cosa fare  Come Arrivare

Chalki

Informazioni generali  Chalki un'isola nel Mar Egeo con 310 abitanti e si trova a pochi km da Rodi. Esiste una sola localita, Chalki o Niborio, capoluogo e porto dell'isola, costruita ad amfiteatro attorno al porto protetto dalle isolette Nissos e Krevati. Le abitazioni - archontika - in pietra sono a due e tre piani con tetti di tegola. A ridosso della cittadina, si staccano Chalkii brulli ed impraticabili roccioni dell'isola. I monti non sono elevati poiche la cima piu alta, il Maistro, nella parte centro-orientale dell'isola, si trova ad un'altitudine di 500 metri s.m. Essendo stata dichiarato localita di interesse storico Chalki e diventata Comune. Chalki e stata costruita nel periodo 1850-1870. Come in tutte le isole del Dodecaneso, anche a Chalki l' attivita che monopolizza tutte le altre e il turismo.
In questi ultimi anni sono state costruite sull'isola importanti strutture alberghiere e turistiche. Nel 1983, Chalki
e stata proclamata luogo di incontro internazionale della gioventu dal Ministero Ellenico per la Gioventu.

Chalki Storia: Nell'antichita, Chalki viene divisa in 30 demi (ktines) poi segue lo stesso copione delle altre isole dipendenti di Rodi. Chalki e abitata gia in eta preistorica. In epoca storica, Chalki e sottomessa a Kamiros, poi viene indicata come alleata di Atene nei registri tributari della Lega di Delo, il che sta ad indicare che, in quel periodo, essa gode di un'amministrazione indipendente. In epoca successiva, sembra essere ricaduta sotto il dominio di Kamiros seguendo l'apogea e la decadenza di Rodi. Durante il trecento, i Cavalieri di Rodi cedono il feudo di Chalki alla famiglia Assanti di Ischia.
Fu allora che eressero il castello sopra le rovine dell'antica acropoli dove trovava rifugio
la popolazione durante le scorrerie dei pirati. Verso il 1850 Chalki, sotto il dominio turco, conosce il proprio apice.
Assieme a Symi, Kalymnos e Kastellorizo, intensifica gli scambi commerciali e la pesca delle spugne. Vengono costruite scuole ed il livello intellettuale della popolazione e altissimo.
Negli ultimi anni dell'occupazione turca ed italiana, i privilegi di cui godeva l'isola vengono aboliti, ne risenteno il commercio e la raccolta delle spugne; inizia cosi l'emorragia dell'emigrazione.
Nel 1912, Chalki al pari di tutte le altre isole del Dodecaneso passa al dominio italiano. Durante la seconda guerra mondiale, Chalki si distingue per le lotte intraprese e per il sangue versato dai suoi patrioti come il sottotenente Alexandros Diakos e Diogenis Fanourakis. integrata al territorio ellenico.

Che cosa vedere  Il Castello sopra a Chorio, e stato costruito dei Cavalieri di San Giovanni sull'acropoli antica. Da lassu si gode di una vista mozzafiato. A ridosso, la montagna si spacca e le pendici precipitano nel mare. Ai piedi del castello troviamo le chiese di Panaghia, di Aghios Nikolaos e di Aghia Triada.

Il monastero di Taxiarhis Michai, a 5 chilometri a nord est con rara icona del Santo. Il monastero di Aghios Ioannis Alarga a 7.5 chilometri nella parte occidentale. Nell'area del monastero, domina un cipresso ultracentennale. Attorno al monastero, sono state costruite un paio di abitazioni che appartengono al monastero. Vi si puo trovare ospitalita.
Il monastero di Trinita (Aghia Triada) e la chiesa di Stavros Xylou cioe della Croce di Legno, vicino ad Aghios Ioannis, con vista su Tilos.La chiesa di Agios Nikolaos, patrono del luogo, con il maestoso campanile, l'iconostasi in legno scolpito di rara fattura ed immagine sacre. Il monastero e stato costruito nel 1861. La chiesa di Agios Eleftherios, vicino a Chorio, e piu su la chiesa di Stavros.

La Grota in contrada Chelia a 20 minuti con in battello, luogo di ascesi con dipinti su roccia.La Grota Kamenos, in localita Αmiglai su una rupe scoscesa nella parte nordorientale dell'isola.
Nel 1658, il capo ammiraglio veneziano Francesco Morosini anniento gli abitatanti che vi si erano nascosto appiccicando il fuoco all'ingresso della grotta. In questo modo, il Morosini si vendicava sugli isolani rei di avere avvisato Rodi, impendendogli cosi di occuparla.

Che cosa fare :Sull'isola vengono organizzate mostre di arte popolare dal mese di luglio fino a settembre.
chalki choraEsiste una biblioteca circolante nel centro dell'isola.Sull'isola vengono organizzate mostre di arte popolare dal mese di luglio fino a settembre. Esiste una biblioteca circolante nel centro dell'isola.
Ogni anno il circolo culturale di Chalki, Il Mirto organizza da luglio a settembre vari spettacoli ed incontri. Si susseguono concerti con vari gruppi ed artisti invitati sull'isola e sponsorizzati dal Comune di Chalki, opere teatrali, teatro di marionnette, escursioni. Inoltre durante il mese di settembre, vengono organizzati concerti nel quadro del festival di Symi - Τilos- Chalki - Κastellorizo, festival sponsorizzato da vari sponsori.

I 28 e 29 agosto di ogni anno, si celebra la festa di Aghios Ioannis Prodromos. E' la festa per antonomasia durante la quale viene offerto un gran banchetto ( cicerchia locale, miele ed altri cibi ) con balli tradizionali e locali che si protraggono fino alla mattina.
I 14 e 15 agosto di ogni anno, si celebra la festa di Kimissis tis Theotokou. - la Dormizione della Madre di Dio.
foto di chalkiSi organizza un banchetto seguito da balli e canti sulla piazzetta in riva al mare.
Va anche menzionata la festa di Aghios Nikolaos il 6 dicembre, a Niborio. Altre feste vengono organizzate nei monasteri di Stavrou il 14 settembre, di Taxiarchis Michail l' 8 novembre, di Aghios Gheorghios il 23 aprile ad Alimia.
Nel mese di settembre di ogni anno, viene organizzato sull'isola il Congresso ELIAMEP ( Fondazione Ellenica di Politica estera ed europea), con il patrocinio del Ministero degli Esteri. Scopo di questa manifestazione e l'attuazione di seminari internazionali per giovani politici - diplomati - scienziati e giornalisti di vari paesi, che hanno in questo modo la possibilita di venire a conoscenza delle posizioni greche in materia di politica estera. Il convegno e sponsorizzato dai Ministeri del Tesoro - degli Esteri - dell'Egeo e dalla Regione del Dodecaneso.

Chalki Spiagge La spiaggia piu vicino a Niborio ( 10 minuti a piedi) e Pontamos. Nella parte meridionale dell'isola si trovano le spiagge : Ftenaria, Τrachia e Ghiali. Si possono ragiungere a piedi o in battello da Niborio. Nella parte settentrionale farete il bagno a: Κania, Αreta, Aghios Gheorghios, Dio Ghiali - raggiungerete tutte queste spiagge con il battello.
Per chi desidera una spiaggia ciottolosa, consigliamo l'isoletta di Alimia.

Cucina Assaggiate l'agnello Ofto ossia con un ripieno di fegato e riso (cotto nel forno a legna), pesciolini sotto sale, la pasta koulia (pasta fatta a mano a forma di conchiglia), la pasta chalkitika (fatta a mano e tagliata sottile sottile poi cotta per varie ore e servita con cipolla abbrustolita), pesce fritto, frutti di mare (lumachine), Fakorizo(lenticchie abbrustolite con riso e cipolla) , pane casereccio e sfogliatine di formaggio con sfoglia casalinga.
Dolci: chiacchiere, loukoumades (frittelle).

Come Arrivare:L'isola e collegata via mare con il porto di Pireo e con Rodi.

Informazioni turistiche
Polizia: +30 2246045213
Capitaneria di Porto: +30 2246045220
Ente turistico comunale: +30 2246045330

benvenuti Kastellorizo