Greece travel
home pagestoria della greciamusicavacanze in GreciaCucina Grecatraghetti in Greciaisole grecialavorare in Greciaguidare in greciaGrecia mappa

Pireo

Il Pireo è il porto principale della Grecia e, con un trasporto di 19 milioni di passeggeri è il più grande d'Europa ed il terzo nel mondo. Dopo le Olimpiadi del 2004 il porto è stato modernizzato ed ora è, probabilmente, uno dei più bei porti nel Mediterraneo. Oggi il porto del Pireo è usato soltanto per il trasporto passeggeri. Il porto commerciale dei cargo è stato spostato verso Keratsini e Ikonion, fino ad Aspropyrgos e, per le navi cisterna, ad Elefsina. Di qui i traghetti trasferiscono i passeggeri e merci a tutte le isole dell'Egeo. Per avere più informazioni sui traghetti, banchine di partenza ed orari fate riferimento alla nostra pagina con i programmi dettagliati. Ma facciamo un salto indietro nel tempo, nei buoni vecchi giorni del Pireo, quelli che hanno ispirato molti artisti greci famosi, come Nikos Psathas (Ta pedia tis piatsas), registi cinematografici come Jules Dassen (“Mai di domenica”) e musicisti greci famosi come Zambetas, Xarhakos, Mikis Theodorakis, Manos Hadjidakis e molti altri, che hanno composto canzoni famose per il pubblico greco e non solo, come " Ta pedia tou pirea", " Drapetsona", " Kato sto pirea", "Lemonadika" e molte altre canzoni del repertorio popolare, eseguite da artisti come Gregoris Bithikotsis, Vicky Mosholiou ed altri. Il Pireo è la città della Grecia per cui sono state scritte la maggior parte delle canzoni. Se vi chiedete perché, la risposta è che probabilmente il Pireo riflette il " Nostos" una parola greca che significa la nostalgia per il proprio paese natio. Dal Pireo sono partiti migliaia di immigranti in America ed in Australia, e sono migliaia i marinai greci che per anni viaggiano nei sette mari, lasciandosi dietro le mogli, le madri ed i bambini che sul bordo del molo salutano sventolando un fazzoletto bianco quando la nave lascia il porto.

Il vecchio Pireo Roloi (l'orologio) era il punto di incontro degli uomini di mare e non solo, ma anche uno dei caffè più famosi del Pireo. Sfortunatamente la giunta militare lo buttò giù per creare una piccola piazza triangolare, con una statua di Temistocle. Durante l'epoca prebellica al Pireo c'era Lemonadika (una zona che ha ispirato una famosa canzone). Lemonadika era il posto in cui caicchi e chiatte portavano i limoni e la frutta dalle isole; in questa zona molti autori di musica “rebetika” come Vamvakaris (vedi il link) hanno trovato ispirazione ed hanno scritto le loro migliori canzoni. In tutta questa zona c'erano baracche costruite con ogni genere di materiale che venivano utilizzate come piccoli negozi, caffè e qualsiasi altro genere di piccola impresa. Tra la gente che lavorava lì c'era alcuni caratteri particolari, e così la zona è diventata piano piano un piccolo mondo sotterraneo del Pireo che più tardi si sposterà verso "Troumpa" la zona fra la vie Filonos e Notara. Questo piccolo mondo ha ispirato molti film, fra cui " Mai di domenica” e"Kokina Fanaria" (le luci rosse). La zona dei cabaret di "Troumba" è stata chiusa negli anni '60. Durante la seconda guerra mondiale il Pireo è stato molto bombardato dalla Luftwaffe. Una parte di una nave britannica esplosa durante il bombardamento si può ancora oggi vedere, al piccolo parco vicino alla chiesa di San Dionysius, incastonata su un albero di pino.

Luoghi da vedere e dove andare al Pireo Il porticciolo del teatro comunale (Dimotiko Theatro) dello Zea (Pasalimani), Kastella, il porticciolo di Tourkolimano (Mikroimano), Peiraiki (al litorale), Hadjikiriakio: in tutte queste zone troverete i ristoranti, le taverne di pesce, i bar ed i club. Parte delle antiche mura che collegavano il Pireo ad Atene (Makra Teihi) si possono vedere alla Marina di Zea, in cui si trova anche il museo marittimo, ed in alcune zone del litorale di Peiraki. Sulla collina, Profitis Helias, il visitatore può avere una vista panoramica di Atene e del Pireo ed anche di tutto il golfo Saronico.

Acquisti al Pireo Il centro commerciale principale del Pireo è situato sul triangolo fra la via di Gounary, la via di Ethnikis Antistaseos e Akti Poseidonos dove si trova il mercato della carne e dei pesci del Pireo con le strade intorno piene di negozi di ogni genere. Camminando lungo la via di Gounari siete circondato dagli odori di spezie esotiche, come la cannella e la noce moscata mischiati agli aromi locali, timo e origano, che escono dalle molte drogherie. Proseguendo per viale Re Giorgio II dalla chiesa Agia Triada, metropoli del Pireo, verso Pasalimani ed intorno a piazza Korai e via Iroon Polytechneiou ci sono molti negozi di ogni genere, così come intorno al teatro comunale (Demotiko Theatro). Le boutiques di moda si possono trovare nelle piccole vie parallele che si dirigono a Pasalimani, come Sotiros Dios e Bouboulinas. Anche a Pasalimani ci sono boutique e centri commerciali.

La regione del Pireo La prefettura del Pireo è divisa in molti comuni. Uno dei più grandi è il comune di Nikea. La forte densità di popolazione di Nikea è dovuta al fatto che molti rifugiati greci sono venuti a vivere qui dall'Asia Minore, dopo la distruzione di Smyrne nel 1922. Nikea, zona di forte presenza della classe operaia, è sempre stata la fortezza politica della sinistra greca, ecco la ragione per cui è chiamata anche Kokkinia (rosso). Il 17 agosto 1944, durante l'occupazione nazista, circa 300 patrioti greci della resistenza furono giustiziati dopo una retata. Un'altra municipalità del Pireo è Korydallos. Confina con Nikea a sud ovest e con il comune di Agia Varvara ad ovest. Negli ultimi anni Korydallos è diventato uno dei posti più all'avanguardia del Pireo con una vivace vita notturna, bar con musica live e negozi di moda di marchi famosi. Intorno a piazza Eleftherias potete trovare le case del caffè più famose e caffetterie come Flocafe e Aegli, fratello dell'omonimo bar su Mykonos, Aeglie; l'aspetto negativo è che piazza Eleftherias è probabilmente il posto più costoso in Europa per bere una tazza di caffè, perchè un cappuccino può costare fino a 4 euro!! Il miglio di shopping di via Taxiarhon è una delle principali strade dello shopping che vengono visitate al Pireo. Migliaia di clienti ogni settimana vengono qui da altre zone a comprare o a guardare nelle vetrine le ultime novità in fatto di moda nelle numerose boutiques allineate lungo la via. La regione ad ovest del Pireo comprende la zona di Drapetsona, una delle zone più povere e trascurate del Pireo. Ciò è dovuto al fatto che lì vicino c'era una fabbrica di fertilizzanti (Lipasmata) che per molti anni ha inquinato la zona. Fortunatamente ora la fabbrica ha chiuso e la centrale elettrica vicina a Kerartsini è usata soltanto quando c'è una richiesta supplementare di elettricità. Oggi, Drapetsona si è sviluppata e nuovi moderni appartamenti crescono di notte come i funghi. Keratsini è a nord-ovest di Drapetsona dove comincia il porto commerciale del Pireo. Milioni di tonnellate di mercanzie vengono scaricati qui dalle navi container transatlantiche, particolarmente nella zona di Ikonio. Il porto continua più avanti fino a Perama dove sono insediati i cantieri navali di Perama ed i traghetti per Salamia. Dopo la penisola di Perama il porto del Pireo continua dai cantieri navali di Skaramangas alle raffinerie di petrolio di Aspropogos che si estendono fino ai cantieri navali di Elefsina. Ciò fa si che la linea costiera di tutto il porto del Pireo sia lunga oltre 40 chilometri, facendo dello stesso il terzo più grande porto del mondo ed il più grande d'Europa. Una volta le dozzine di carghi, navi -cisterna e navi porta-container si ancoravano alcune miglia fuori dal porto del Pireo, mentre oggi la maggior parte di queste usano come ancoraggio le coste a sud di Salamina ed il golfo di Elefsis (principalmente le navi-cisterna).
Altre regioni del Pireo sono Agia Sophia o Maniatika che ha preso il nome dalla gente di Mani che per prima si è insediata qui. Più lontano, a nord, ci sono Neapolis e Amfiali. L'enorme via Petrou Ralli che passa per le zone di Roof e Agios Ioannis Rendis e, dopo aver attraversato con un ponte viale Kifissou, si estende fino al viale Grigoriou Lambraki che collega Atene con Nikea, Korydallos, Neapoli, Amfiali, Keratsini e Perama.
All'inizio di via Pireos c'è la zona di Kaminia che confina con Nikea. Questo nome deriva dalle fabbriche e dall'attività tradizionale che veniva svolta qui: si produceva l'argilla per i mattoni, i vasi, ecc. La parola Kaminia in greco significa forno per i mattoni o per i vasi d'argilla.

Vita notturna Al Pireo c'è una vita notturna molto interessante. I numerosi ristoranti, bar e taverne di pesce possono esser tutti trovati lungo l'itinerario litoraneo da Peiraiki a Pasalimani, da Kastela a Mikrolimano. Rinomati per le sue taverne di pesce sono Mikrolimano, Hadjikyriakio e Peiraiki. All'estremità della via Hadjikyriakou, di fianco alla scuola navale dei cadetti, c' è una delle taverne di pesce più famose del Pireo, La taverna di Margaro (o Lazaro' s Taverna come più comunemente è conosciuta). Lì vicino, verso Pigada, ci sono molti altri ristoranti di pesce. Sul litorale di Peiraiki potete trovare taverne molto buone, Diasimos, Kritikos, Ta Nisia e molti bar e locali alla moda. Potete gustare molte bevande a Marina Zeas,e nella parte orientale della marina di Pasalimani verso piazza Alexandras e Kastella. Il piccolo e tradizionale porto di Mikrolimano sta scoppiando di quante taverne di pesce ci sono, una vicino all'altra. C'è un miglio di bar dopo Mikrolimano verso Faliro, molto vicino allo stadio di Karaiskaki, dove gioca la famosa squadra di calcio del Pireo, l'Olympiakos FC. Ci sono parecchi locali greci con musica dal vivo come il Bo Live (via Pireos e via Mykalis) e Anifori a Pasalimani.

Trasporto e traffico: Il trasporto principale al Pireo sono bus e filobus. Una volta, fino agli anni 50' – 60', c'erano due linee di tram, una verde che serviva l'interno del Pireo, ed una gialla che collegava il porto con Keratsini e Perama. Spostarsi dentro e fuori dal Pireo è diventato più facile grazie ad alcuni miglioramenti fatti negli ultimi anni che hanno sveltito l'enorme traffico di bus e di automobili sulle strade: il collegamento alla via Kononos, una delle uscite principali del porto verso Atene, il tunnel che va dal cancello E1 del porto verso Drapetsona, Keratsini e più avanti verso l'autostrada da Atene a Patrasso via Skisto. Dal centro del Pireo potete andare ad Atene da via Omiridou Skylitsi che vi porta dal viale Poseidonos al viale di Athinon Pireos. Naturalmente il miglior modo per arrivare ad Atene dal Pireo, se non guidate un'auto, è utilizzare la metropolitana, il terminale si trova appena fuori del cancello E5 ad Akti Poseidonos

 

Mappa di Atene - Musei ad Atene - Atene shopping - Acropoli - Foto di Atene

Athens Greece

*Le informazioni riportate potrebbero essere imprecise, per favore se avete notizia di variazioni avvisateci.


DMCA.com

benvenuti Atene