grecia

Guida completa sulla Grecia e le isole greche

Il nostro sito web in2greece.com, è una guida turistica esclusivamente dedicata alla Grecia e alle isole greche. Il nostro obiettivo è quello di fornire tutte le informazioni per tutti, giovani e meno giovani, che sono interessati a conoscere qualcosa sul nostro bel paese!

La Grecia è un paese dell’Europa sud orientale all’estremità meridionale della penisola balcanica .Confina a nord-ovest con l’Albania, a nord con la Bulgaria e la Macedonia del Nord ea nord-est con la Turchia. Ha coste nel Mediterraneo orientale ed è bagnata a est dal Mar Egeo, a ovest dal Mar Ionio ea sud dal Mar Libico .
Capitale: Atene
Superficie: 131.940 km²
Popolazione: (dati 2020): Totale: 10,344,727

Clima della Grecia

La Grecia è caratterizzata da un clima complessivamente di tipo mediterraneo, caratterizzato dunque da inverni piuttosto miti (le temperature medie in gennaio vanno dai 4° C ai 10 ºC ) ed estati molto calde e secche (dove le temperature non raramente toccano i 50° C); va però puntualizzato che in alcune aree, come la Macedonia, la Tracia e l’Epiro, si trova un clima più propriamente clima alpino con inverni freddi ed estati calde.

La Grecia è regolarmente interessata da venti, in particolare dai Meltemi, venti fresche e secchi, che soffiano da nord nei mesi tra maggio e settembre e interessano la costa egea e soprattutto le isole Cicladi. Tra ottobre e gennaio si registrano, solitamente, intense precipitazioni e frequenti perturbazioni. Il periodo migliore per visitare il Paese è quello primaverile o autunnale, quando le temperature sono estremamente piacevoli e difficilmente piove

Dove si trova la Grecia?

greciaLa Grecia si trova all’estremità sud-orientale dell’Europa, dove si incontrano tre continenti: Europa, Asia e Africa. La sua area è piccola, ma la sua radiazione spirituale è molto grande. È qui che si sviluppò l’antica cultura dell’antichità.

Geograficamente appartiene alla famiglia di 33 paesi europei, in cui si colloca al 13° posto per area. Globalmente, la sua superficie corrisponde a meno di 1/1000 della superficie totale. Lo stato del paese è una Repubblica presidenziale.

Atene è la capitale. Lo spazio greco ha subito molti cambiamenti nel corso della storia. Anche la sua mappa naturale ha subito alterazioni e la sua fisionomia è cambiata in molti luoghi. L’ubicazione e la geografia della Grecia favorirono in particolare lo sviluppo del commercio marittimo e degli scambi nel Mediterraneo orientale, che fino al XVI secolo fu la regione più importante del mondo e che ancora oggi riveste grande importanza.

Oggi, questa straordinaria posizione geografica della Grecia le offre un’altra opportunità per svolgere un ruolo importante nelle relazioni commerciali e politiche con i paesi in via di sviluppo del Vicino Oriente e dell’Africa e apre nuove prospettive per l’attività economica in relazione alla sua enorme flotta mercantile.
Per la sua posizione geografica, la Grecia svolge il ruolo di collegamento, dal mondo dell’Asia e dell’Africa, al mondo dell’Europa e viceversa.

Geografia

geografia della greciaLe regioni della Tessaglia e della Macedonia Centrale, sono invece caratterizzate da grandi pianure.

Per quanto riguarda l’idrografia, il Paese è solcato da diversi fiumi, tra questi si ricordano l’Evros, il Peneo, lo Strymon, l’Achelòos e l’Axios.

La Grecia (avente un’estensione costiera di 13.676 km) conta più di 3000 isole e isolotti; di queste circa 170 sono attualmente abitate.

La maggior parte delle isole si concentra nel mar Egeo. Nella parte meridionale si trova l’isola greca più grande: Creta; se ci spostiamo verso sud-est, troviamo il Dodecaneso mentre il cuore dell’Egeo ospita le Cicladi.

Vicino alle coste della Grecia continentale troviamo l’isola di Evvia (Eubea), e poco più a nord le isole Sporadi. Ad ovest del Paese ci sono le Isole Ionie (dette anche Eptaneso), mentre a sud del Peloponneso troviamo Cerigo (Citera), Cerigotto ed Elafònisso. Infine, tra il Peloponneso e l’Attica si trovano le isole del golfo Saronico e del golfo Argolico.

Dal punto di vista amministrativo, il territorio ellenico risulta suddiviso in 13 prefetture di cui 9 sulla terraferma e 4 consistenti in gruppi di isole, più una repubblica federata (Repubblica del Monte Athos).

 Tourismo in Grecia

Dal punto di vista turistico, la Grecia ha tantissimo da offrire a turisti e visitatori. Non abbraccia semplicemente le esigenze degli amanti del pacchetti turistici economici , , ma incontra anche i gusti di chi è alla ricerca di un viaggio più impegnato volto alla scoperta di arte, cultura e archeologia.

Atene, l’affascinante capitale, merita sicuramente una visita; città antichissima e di pregevole interesse storico e culturale è al contempo estremamente dinamica e votata al futuro.
Culla della civiltà, la sua grandezza passata è ancora oggi ammirabile nell’Acropoli, con il Partenone, i Propilei ed i suoi tempi, nei tanti interessanti musei e nei suoi vivaci quartieri.

Ma Atene non è solo storia e cultura. È anche spiaggia e mare. Provate a visitare alcune delle sue bellissime località balneari: Glyfada e Vouliagmeni, verdissime e giovani, ben servite dall’aeroporto, sono le destinazione più note. Ma se ci si sposta lungo il litorale si possono scoprire destinazioni decisamente lontane dal turismo di massa, ma incantevoli come: Varkiza, Lagonissi e Sounion con il meraviglioso Tempio di Apollo.

Tra le isole Greche, non hanno bisogno di molte presentazioni Rodi, Creta, Zante, Cefalonia, Mykonos, Santorini e Kos Rodi, la maggiore delle Dodecaneso, è denominata il Paradiso dell’Egeo, è caratterizzata non solo da splendide spiagge, ma anche da una vegetazione rigogliosa e, nonostante, da decenni sia meta di notevoli flussi turistici, non ha perso la sua identità culturale e non ha abbandonato le sue tradizioni ed il suo folklore

La cucina greca

greek olive oilLa cucina greca si base su ingredienti semplici e genuini, tipicamente mediterranei.
La gastronomia Greca affonda le sue origini in tempi molto antichi: si perfezionò, fino a divenire un’arte ai tempi di Carlo Magno.
Fu allora che si sviluppò – e venne sempre più apprezzata – la professione di cuoco, tant’è che si narra che il tipico cappello da chef indossato da tutti i cuochi del mondo nacque proprio in Grecia.
Oggi, in Grecia, il momento del pasto, pranzo o cena che sia, è un momento importante e particolare, dedicato alla socializzazione, dove si consumano piatti luculliani.

Cosa Vedere

cosa vedereDa dove cominciare? Forse è meglio iniziare con le città famose, l’origine della civiltà moderna e tutto quel jazz, iconici centri di cultura che ancora emozionano tutti questi secoli dopo. Atene è il punto di partenza, ma non puoi sbagliare con nessuno dei principali centri abitati greci. Troverai storia, cultura, eccitazione e alcuni dei migliori cibi del pianeta.

Lontana da tutte le persone, la Grecia è benedetta da oltre 6.000 isole e quasi altrettanta diversità quando si tratta di paesaggio, tutte le vaste colline e le foreste che sanguinano in acque straordinariamente limpide. In Grecia, puoi immergere le dita dei piedi nel mare, oppure puoi immergere le dita dei piedi nella lunga e leggendaria storia della cultura occidentale. La scelta è tua.

Acropoli

acropoliL’Acropoli insieme al Partenone dominano le moderne imitazioni architettoniche. Da tutte le parti di Atene, il monumento in marmo bianco si staglia sotto la luce contro il cielo azzurro dell’Attica.
Il visitatore avverte un contatto emotivo con la piena espressione del contributo architettonico degli antichi greci a questo dominio dell’arte.
Il monumento sulla Sacra Roccia, il cui punto più alto si trova a 156 metri sul livello del mare, è opera dell’età d’oro di Pericle, periodo in cui vissero i più grandi scultori e architetti del mondo di tutti i tempi. Fidia, Mnisicle, Iktinos e Callicrate sono i nomi dietro la creazione di questa meraviglia che ha brillato come il sole attraverso i secoli.

Antica Agorà di Atene

antica agora di ateneL’Agorà era il fulcro dell’antica Atene, uno spazio aperto, che per secoli è stato il fulcro delle attività politiche, commerciali, amministrative e sociali.

Le persone, discutevano e ascoltavano i filosofi qui. L’area fu definitivamente abbandonata nel VI secolo per essere riscoperta come zona residenziale nel XIX secolo.

Anche ora in rovina, c’è molto da vedere e da imparare. Visita il Tempio di Efesto, la Stoa di Attalo e l’Altare dei dodici dei.

Delfi

delfiSituata a circa cento miglia a nord-ovest di Atene, Delfi è considerata dagli archeologi uno dei più grandi tesori culturali della Grecia.

Il complesso comprende il Tempio di Apollo (sede del famoso oracolo), la sacra Grotta Corycian e la Fonte Castalia. Nella mitologia, Delfi era considerata il centro del mondo o “l’ombelico della Terra”.

La leggenda narra che il santuario fosse originariamente custodito dal drago femmina Pytho, che alla fine fu ucciso da Apollo. Lascia almeno mezza giornata per visitare il sito.

Epidauro

Epidauro è un luogo spirituale che vale la pena visitare in giro per il mondo. Epidauro fu costruito intorno al 3° secolo a.C. ed è adornato con una varietà di edifici il più famoso è l’antico teatro di Epidauro. Questo è uno dei pochi teatri che conserva la sua originaria “Orchestra” circolare, ed è una vista estetica posteriore.

Micene

mikeneMicene era la leggendaria dimora di Agamennone, vincitore della guerra di Troia. Situato alle pendici di una collina vicino ad Argo.

Micene è stata abitata dal 4000 aC circa e la civiltà vi fiorì fino al 1350-1200 aC circa. Le rovine del primo palazzo di Micene si trovano vicino al centro dell’odierna Micene moderna.

La cittadella che ospita le rovine del palazzo, tombe reali, mura ciclopiche e la tomba dell’eroe greco Agamennone. I panorami di questa città vecchia sono semplicemente sbalorditivi.

Olimpia

olimpiaOlympia si trova nel Peloponneso occidentale ed è stata la sede dei primi Giochi Olimpici. Ogni quattro anni, ad Olimpia si svolgevano gare sportive in onore di Zeus.

I giochi iniziarono nel 776 a.C. e continuò fino al V secolo a.C. C’è molto da vedere ad Olimpia con alcuni dei monumenti più importanti del luogo, tra cui il Tempio di Zeus, il Tempio di Hera, lo Stadio, il Bouleuterion dove prestavano giuramento gli atleti, il Prytaneion (il luogo della fiamma eterna) il Gymnasium e Leonidaion (una foresteria risalente al 330 aC). Il Museo Archeologico di Olimpia contiene alcuni reperti molto interessanti

Bandiera Blu spiagge in Grecia

spiagge in greciaLa Grecia e le Isole Geek hanno vinto la Bandiera Blu per un totale di 395 spiagge e nove porti turistici ..

Si trattava di meno spiagge rispetto al 2014, quando 408 Bandiere Blu sono state assegnate alle località balneari greche e i porti turistici hanno preso 10 bandiere.
Mette la Grecia al terzo posto nella classifica delle Bandiere Blu dietro la Spagna con 578 e la Turchia con 436, un posto in meno rispetto all’anno precedente.

I premi collocano la Grecia al terzo posto nella classifica internazionale di 63 paesi che hanno firmato dalla Fondazione per la Fondazione per l’educazione ambientale (EEF) con sede in Danimarca per promuovere spiagge sicure e pulite.

In Grecia, la FEE è rappresentata da EEPF, la più antica organizzazione ambientale del paese, fondata nel 1951, che svolge un ruolo attivo nei progetti ambientali e di conservazione in tutta la Grecia e nelle isole greche.

Le isole greche

La vicinanza, la calda accoglienza, le ricchezze del passato, il fascino della vita isolana costituiscono per molti il ​​terreno per una prima esperienza. La cosa più difficile però è scegliere quale isola. Villaggi bianchi e scintillanti, abbarbicati ai fianchi di speroni rocciosi dove spiccano le cupole azzurre delle chiese e le bouganville cremisi, montagne aride bagnate da una luce abbagliante e delimitate da spiagge di sabbia dorata.

Le Cicladi costituiscono l’archetipo delle isole greche. Per quanto riguarda le Sporadi, con la loro fitta vegetazione, sono ben diverse. Si estendono a nord e ad est dell’Eubea, nonché ad est della penisola di Pelion. I collegamenti tra le isole e la possibilità di stare con la gente del posto ti permetteranno di fare un intero viaggio nelle Sporadi o nelle Cicladi.

I più vicini alla capitale della Grecia, Atene, sono i gioielli del Golfo Saronico, come l’elegante Hydra e Spetse o le tranquille Egina e Poros. Ci sono altre isole da scoprire, le verdi isole Ionie, attraversare l’Egeo per raggiungere le isole molto diverse del Dodecaneso e le meno conosciute, nel nord-est del Mar Egeo come Limnos, Samos, Chios o Lesbos

Come arrivare in Grecia

Via traghetto

Il modo più comodo per andare in giro fa parte del divertimento del tuo viaggio. Prendere un traghetto può anche essere l’unico modo per raggiungere alcune isole. Inoltre, il corpo di spedizione è il modo in cui i greci tendono ad avvicinarsi anche a un breve salto, una bella introduzione alle tradizioni locali. Ci sono ampi collegamenti da Atene e tra le isole per “saltare da un’isola all’altra”.

I traghetti sono una cosa in Grecia come tempo libero, quindi affrettati. Ad agosto, i traghetti si riempiono a causa della festa nazionale (15 agosto), quindi pianifica in anticipo. I nuovi “traghetti ad alta velocità” tagliano le distanze due volte l’anno, ma i prezzi sono leggermente più alti. La semplice soluzione alle domande sui traghetti è: non preoccuparti. Mettiti in mostra in ogni porto e potrai scoprire tutto ciò che devi sapere in circa 10 minuti.

È una sorta di mito che i traghetti greci siano imprevedibili. Ma ricorda che questo è in mare. Non pianificare un programma serrato intorno alle barche. Niente di meno che una tempesta di forza 9 ferma i grandi traghetti per auto, ma i traghetti possono arrivare in ritardo a una destinazione finale anche quando il tempo è bello. Più sono lontani dal punto di partenza e più fermate lungo il percorso, più tardi diventano. Considera gli orari come linee guida utili. L’informazione più credibile è quella che ottieni il giorno della partenza.

Per via aerea

Se vuoi trovare voli economici per la Grecia, segui questi passaggi:
1 Prenota in anticipo, 60-90 giorni in anticipo.
2 Hai nervi d’acciaio? Prenota in ritardo, per offerte last minute.
3 Concentrati sull’ottenere un buon prezzo per Londra, Parigi, Roma o Monaco, quindi trova un volo per la Grecia con una compagnia aerea europea più piccola.
4 Sii disposto a viaggiare un giorno alla settimana. Se il tuo programma lo consente, controlla uno o due giorni prima della data ottimale di arrivo e partenza.
5 Controlla chi sta volando all’aeroporto internazionale di Atene vicino alla tua data di partenza, potresti notare una “nuova” compagnia aerea che offrirà prezzi interessanti. Puoi anche trovare una compagnia aerea regionale europea che non avresti mai pensato di prendere prima.
6 Considerate di volare direttamente a Corfù, Salonicco, Rodi, Mykonos, Santorini o attraverso Chania o Heraklion sull’isola di Creta. Le compagnie aeree che volano dal Regno Unito e dalla Germania hanno molti voli diretti per queste località.

Con il treno

Per raggiungere la Grecia dal continente europeo, il modo più semplice è prendere un treno da qualsiasi principale città europea per i porti italiani di Ancona, Bari, Brindisi o Venezia, tutti quei porti hanno collegamenti giornalieri con la Grecia (Corfù, Patrasso o Igoumenitsa) . C’è anche un servizio ferroviario giornaliero che collega Sofia (Bulgaria) e Istanbul (Turchia) con Salonicco.

In macchina

Se venite in Grecia in auto, è meglio guidare in Italia e prendere il traghetto dai porti sopra menzionati per la Grecia. Puoi arrivare in Grecia anche attraverso i Balcani, ma il viaggio diventa molto lungo.

Viaggiare con i bambini

In generale, la Grecia è un bel posto per viaggiare con i bambini. Detto questo, ci sono alcune cose per cui essere preparati.

La maggior parte dei ristoranti al di fuori dei resort di fascia alta non avrà seggioloni o seggiolini. Eppure non è raro vedere bambini nelle taverne e d’estate bambini che corrono per piazze e plateia mentre i genitori cenano nelle taverne all’aperto. In effetti, nei mesi estivi troverai un numero sorprendente di bambini che rimangono svegli fino a mezzanotte ben oltre mentre i genitori si godono una piacevole cena. L’aggiunta all’esperienza culinaria positiva è la velocità con cui viene consegnata la maggior parte del cibo da taverna: i bambini irrequieti avranno solo poco tempo per aspettare.

Se sei preoccupato che i tuoi figli siano esposti al fumo di sigaretta, tieni presente che la Grecia ha il tasso di fumo più alto d’Europa e quindi qualsiasi ristorante sarà pieno di fumatori all’interno e all’esterno.

È meglio lasciare a casa il passeggino o qualsiasi dispositivo su ruote: le strade, i sentieri, i marciapiedi e le infrastrutture in Grecia in generale non sono predisposti per rampe, percorsi asfaltati o qualsiasi dispositivo su ruote. Zaini e zaini frontali sono opzioni migliori.

È facile trovare latte fresco in tutti i negozi di alimentari ad eccezione delle isole più piccole dove può diventare leggermente più difficile anche se non impossibile. La formula e il latte in scatola sono generalmente disponibili ovunque.

Il tuo portafoglio godrà degli sconti offerti ai bambini. La maggior parte dei traghetti, autobus, treni, musei e siti archeologici sono gratuiti per i bambini di età inferiore ai quattro anni. Da quattro a dieci anni normalmente c’è uno sconto. Chiunque abbia più di dieci anni generalmente paga il prezzo pieno.

Divertimento in Grecia

I club più lussuosi di Atene, spesso con musica dal vivo, offrono un servizio di catering, ospitano grandi nomi della canzone greca e una visita è altamente raccomandata. Il genere predominante oggi è il pop commerciale che sbaglia nell’aver cancellato la più pallida traccia della ricca, particolare e antichissima tradizione musicale greca. Un genere che sopravvive è il “rempetiko”, che si sviluppò intorno al 1850 nella comunità greca dell’Asia Minore al tempo dell’Impero Ottomano e trapiantato in Grecia nel 1922. Molte sono le sale ad esso dedicate ad Atene vicino a Viale Alexandras e nel distretto di Psiri.

Il “bouzouki”, locale in stile popolare che prende il nome da uno strumento simile al mandolino, è quasi scomparso, soppiantato da discoteche e club in stile europeo e americano.

“Skylladika” è un termine che indicava luoghi bassi dove i cantanti che si esibivano non avevano qualità e più che cantare sembravano abbaiare. (Skyladika in greco moderno significa casa dei cani). Oggi il termine indica quei luoghi dove si suona musica orientale o profana (mpouzoukia, rempetika, ecc.) che, alle orecchie degli stessi greci, ormai completamente occidentalizzati, appare stridente.

Anche le danze tradizionali greche hanno subito una sorte simile e oggi sopravvivono in forma amatoriale solo per la gioia di alcuni turisti. Tra i più apprezzati dai visitatori stranieri ci sono il sirtaki, in realtà una danza artificiale creata da Mikis Theodorakis per le esigenze della colonna sonora del film “Zorba il Greco” (1964) e il “tsifteteli”, un ballo anatolico il cui nome in turco significa doppia corda. Altre danze tradizionali greche sono “Kalamatianòs”, “Tsamikos” o Kleftiko e “Hasapiko”.
Sistemazione in Grecia

Dove alloggiare in Grecia

La Grecia offre una vasta gamma di alloggi per le vacanze per tutti i gusti e tutte le tasche, come ci si aspetterebbe da un paese che attrae più di 12 milioni di turisti stranieri ogni anno.

Ci sono molti hotel di lusso per coloro che possono permetterseli, camere in stile dormitorio economiche e allegre per viaggiatori con zaino e sacco a pelo in economia, numerosi campeggi ben attrezzati e molti pacchetti di hotel in tutte le famose aree turistiche.

I visitatori della Grecia si dividono in tre categorie principali, gli avventurieri indipendenti dell’isola, i vacanzieri all-inclusive e la clientela delle navi da crociera. Se hai intenzione di intraprendere un tour da un’isola all’altra senza prenotare il tuo hotel in anticipo, tieni presente che potresti finire in una sistemazione insoddisfacente nei mesi di alta stagione di luglio e agosto, specialmente nelle isole più popolari.

I proprietari di alloggi economici su molte delle isole più frequentate di solito si riuniscono in un rumoroso stormo sulla banchina per incontrare i visitatori che arrivano in traghetto. Brandiscono “cupole” o stanze per lasciare segni e spesso cercano di afferrare te e la tua valigia e metterti su un minibus in attesa.

Anche se ti sei presentato senza prenotare una stanza per la notte, non fare alcuno sforzo fino a quando non hai ispezionato l’alloggio, poiché l’ubicazione e le strutture sono spesso lontane dalla descrizione del proprietario.

Ci sono circa 350 campeggi in tutta la Grecia, molti dei quali in un ambiente splendido. Se hai più un gusto per l’avventura che per l’auto-indulgenza a cinque stelle, potresti provare uno dei rifugi di montagna che troverai in varie località meravigliose della terraferma e delle isole di Creta ed Evia.

Se sei un appassionato escursionista, puoi pernottare nella casa degli dei in uno dei rifugi di montagna del Monte Olimpo, che vanta la vetta più alta della Grecia. E in alcune zone si può avere un assaggio della vita monastica e dormire in una cella in uno degli innumerevoli monasteri che punteggiano le montagne della terraferma e delle isole.

Complessi di bungalow e appartamenti con angolo cottura sono nati in tutte le principali aree turistiche negli ultimi anni e sono una scelta popolare per le famiglie. Molti offrono alloggio per quattro o più persone e offrono più libertà ai giovani rispetto ai confini di una stanza d’albergo. I migliori sono ben attrezzati con supermercati, piscine e altre strutture sportive e ricreative.

Informazioni utili

Moneta

L’euro è entrato in vigore come valuta ufficiale greca il 1° gennaio 2002 e ha sostituito completamente la dracma il 1° marzo dello stesso anno. Attualmente un euro vale circa US $ 1,20 e £ 0,69. Per tassi di cambio aggiornati al minuto, visitare www.xe.com/ucc

Numeri di telefono importanti

Il numero nazionale da chiamare per la polizia è 100 e per la polizia turistica è 171. (È molto più probabile che la polizia turistica parli inglese).

Numero da chiamare in caso di incendio: 199

Per emergenze mediche/assistenza ambulanza: 166

In caso di emergenze automobilistiche: 104/174

Il prefisso internazionale per la Grecia è +30. L’ambasciata britannica in Grecia si trova in 1 Ploutarchou Street, 106 75 Atene (tel: (30) 210 727 2600. I consolati britannici si trovano a Salonicco e Corfù.

Comunicazioni – Posta

Il sistema postale greco è noto per essere affidabile, ma lento. Una cartolina o lettera di peso inferiore a 20 grammi e inviata in Nord America o in Europa avrà un costo di Euro 0,65. Se hai intenzione di inviare un pacco, devi essere pronto a mostrare il contenuto di qualsiasi pacco a un impiegato postale prima che venga avvolto.

Internet

L’accesso a Internet è diffuso in tutta la Grecia nei caffè, nei chioschi Internet e in alcuni uffici postali. I servizi di connessione wireless sono disponibili nella maggior parte degli hotel.

Telefono

Le schede telefoniche possono essere facilmente acquistate presso i chioschi o presso un ufficio OTE (Organizzazione delle telecomunicazioni della Grecia). Sono disponibili in tagli da Euro 3 in su, e maggiore è il valore delle carte, più economiche sono le unità di chiamata. Le città e le città greche più grandi avranno uffici OTE dove puoi effettuare chiamate in una cabina privata e pagare quando la chiamata è completa.

Visti

I visitatori in Grecia con passaporto UE non necessitano di visto per entrare nel paese. I cittadini australiani, neozelandesi, giapponesi, canadesi e statunitensi non necessitano del visto per soggiorni fino a tre mesi di durata.

Importante: la Grecia rifiuterà l’ingresso a chiunque il cui passaporto indichi di aver visitato la Cipro del Nord occupata dai turchi dal novembre 1983.

Ore di lavoro

Gli orari di ufficio variano considerevolmente in tutta la Grecia, a seconda della forma di attività, della sua ubicazione e della domanda che potrebbe avere. Gli uffici governativi sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 15:00. Come regola generale, se hai bisogno di fare qualcosa in un ufficio, dovresti andare la mattina nei giorni feriali per essere sicuro che siano aperti e pronti per gli affari. Le banche greche sono aperte dal lunedì al giovedì dalle 8:00 alle 14:00 e il venerdì fino alle 13:30. Alcune banche che forniscono valuta estera potrebbero essere aperte con orari più lunghi, ma tutte sono chiuse nei giorni festivi greci. Quasi tutti i negozi sono chiusi la domenica a meno che non ci si trovi in ​​una zona particolarmente turistica: i loro servizi e negozi potrebbero essere aperti per orari prolungati. In molte zone viene tenuta una siesta pomeridiana e i negozi possono essere chiusi dalle 15:00 alle 17:00.