Greece travel
home pagestoria della greciamusicavacanze in GreciaCucina Grecatraghetti in Greciaisole grecialavorare in Greciaguidare in greciaGrecia mappa

Lavorare in Grecia

Se volete lavorare in Grecia, ci sono alcune cose che dovreste sapere. Le esperienze delle persone che hanno lavorato qui come stranieri sono varie: alcuni si sono divertiti a guadagnare molti soldi altri hanno lavorato giorno e notte e alla fine non sono stati nemmeno pagati. Per evitare di finire nel secondo caso, dovreste conoscere i vostri diritti e le leggi che si applicano che riguardano il lavoro che state facendo.

Cittadini dell'Unione Europea: Se venite da un paese membro della Comunità Europea non dovreste avere problemi in Grecia. Molta gente lavora anche tutta una stagione senza alcun genere di permesso o di registrazione. Ciò tuttavia non è legale, perchè la giusta procedura è quella di registrarsi alla polizia locale entro otto giorni dal vostro arrivo. Dopo di che avete fino a tre mesi per lavorare o risiedere nel paese. Se intendete lavorare a contatto con le bevande o il cibo sarete obbligato ad avere un “libretto sanitario”, che otterrete con una visita medica. La principale preoccupazione per le autorità greche è di assicurarsi che non abbiate la TBC o l'epatite. Nel caso intendiate rimanere per più di tre mesi avrete bisogno di un permesso di soggiorno.
Potete ottenere un permesso provvisorio di sei mesi dalla polizia locale. Avrete bisogno di due fotografie formato tessera e del vostro passaporto per registrarlo. Se decidete di rimanere più a lungo, il permesso successivo dura cinque anni, e vi sarà chiesto di fare un esame medico, che è praticamente lo stesso di quello precedentemente descritto.


Cittadini non appartenenti all'Unione Europea: E' un po' più difficile ottenere un permesso di lavoro per una persona che proviene dai paesi esterni alla Comunità Europea. Dovrete mettervi in contatto con l'ambasciata greca nel vostro paese per avere informazioni adeguate. I vostri diritti: Un problema molto comune in Grecia, sia che siate straniero o greco, è quello di essere pagati. È un fatto molto triste che molti abbiano lavorato per niente. Un modo per proteggersi è quello di chiedere al vostro datore di lavoro di pagarvi quotidianamente o settimanalmente. Ciò serve a non perdere che la paga di una settimana, che è grave ma non disastroso come perderne di più. Tutti i datori di lavoro inoltre sono obbligati dalla legge a pagare la previdenza sociale che in Grecia si chiama IKA. Pochi amano farlo, comunque, perchè devono versare una somma di denaro considerevole ogni mese per persona impiegata. Inoltre dovranno versare le indennità per Pasqua e Natale per tutto il tempo che avete lavorato per loro. Per esempio, se avete lavorato a tempo pieno per un anno, la vostra indennità di Natale e Pasqua sarà equivalente ad un intero mese di paga per ognuna di queste festività. Se decidete di lavorare senza il versamento IKA lo farete a vostro rischio, sarete un lavoratore illegale. Se sarete scoperti durante un'ispezione dei funzionari IKA potreste avere problemi legali, anche se è più probabile che sarà il vostro datore di lavoro ad avere dei problemi ed una multa salatissima, che potrebbe comunque costare a voi il posto di lavoro. Essendo registrati all'IKA inoltre non correrete il rischio di non essere pagati. Anche se non siete registrati, tutti i datori di lavoro tremeranno se minacciate di andare all'IKA. Ultima cosa, ma importante, l'IKA è la vostra previdenza sociale, se vi accade qualche cosa e non avete un'assicurazione privata, dovrete pagare le spese mediche da soli.

Trovare un lavoro: La maggior parte dei luoghi di vacanze hanno bisogno di personale per la stagione. Molta gente si prepara un bagaglio ridotto al minimo, si assicura di avere abbastanza denaro per vivere due settimane e cerca lavoro appena arriva in Grecia. Questo è probabilmente il miglior modo, perchè avrete buone opportunità di conoscere il vostro datore di lavoro prima di aver accettato una qualunque offerta. La maggior parte degli uffici di collocamento nel vostro paese inoltre hanno uno sportello speciale per il lavoro all'estero. Alcuni giornali di annunci pubblicano sui giornali stranieri offerte di lavoro, ma è il modo più rischioso di trovare un impiego, perché non saprete prima il posto dove andrete a lavorare e neanche chi sarà il vostro datore di lavoro. Generalmente è una buona idea chiedere ad altri lavoratori stranieri dove andare. Spesso conoscono chi offre lavoro e probabilmente possono darvi consigli su dove andare e dove è meglio evitare


DMCA.com

benvenuti Atene