Nisyros

Informazioni generali

Molti hanno trovato il loro paradiso su questa piccola isola perchè è molto bella, ha un'atmosfera tranquilla e non è commercializzata, perchè ha pochi ospiti e la gente che ci abita non dipende dal turismo. Le barche da escursione che arrivano da Kos restano in rada per un paio d'ore e poi torna la calma. La gente vive di pesca e agricoltura, grazie al terreno vulcanico che è molto fertile. La frutta, le olive e la frutta secca, sono abbondanti, e la flora e la fauna sono davvero uniche. Ci sono belle spiagge e molte cose da vedere sull'isola.

Storia

Secondo la mitologia, Nissyros in origine era tutt'uno con Kos. Durante la guerra fra dei e titani, Poseidon aveva inseguito il gigante Polyvotis fino a raggiungerlo a Kos dove lo infilzè con il suo tridente. Il colpo dato era cosè forte, che Kos si spaccè dando origine ad una nuova isola, Nissyros. Si può ancora sentire il gigante sospirare attraverso il vulcano. Un altro mito racconta che il primo re dell'isola è stato Thessalos, il figlio di Ercole. L'isola in origine era chiamata Porphyris (Isola Rossa) perchè la bollitura di particolari conchiglie che si faceva sull'isola produceva un intenso colore rosso. Genti provenienti dall'Asia Minore si sono insediate qui intorno al secondo millennio AC, e da sempre l'isola ha avuto forti traffici commerciali con le isole intorno e con Creta. Secondo Omero, gli uomini dell'isola hanno combattuto nella guerra contro Troia. Nel 1312 i cavalieri di San Giovanni hanno preso il comando sull'isola e due anni dopo è stata la volta dei Veneziani. A causa dei continui attacchi dei pirati sull'isola sono state costruite molte fortezze. Nissyros è stata presa dai Turchi all'inizio del sedicesimo secolo ed è stata in seguito data agli italiani, nel 1912. Infine è stata liberata nel 1948, dopo che sia i tedeschi che i soldati britannici avevano occupato l'isola durante la seconda guerra mondiale.

Che cosa vedere

Il capoluogo, Mandraki, è un villaggio molto grazioso nello stile tipico greco, affacciato sul mare. Qui si trova un museo del folclore con varie testimonianze e reperti sulla storia dell'isola. Sopra il capoluogo svetta un monastero del quindicesimo secolo, dedicato a Panagia Spilianis (Vergine Maria della Caverna), patrona di Nissyros è aperto al pubblico, ma come sempre nelle chiese e nei monasteri visitabili in Grecia, vi dovrete abbigliare adeguatamente: spalle coperte e gonne lunghe per le donne, pantaloni lunghi per gli uomini. Il 14-15 di agosto si celebra la Vergine con una grande festa. C'è inoltre un forte, qui vicino, il Paleokastro, datato quarto secolo DC che potrebbe essere stato l'antico capoluogo di Nissyros. Un altro castello è il Kastro, che apparteneva ai cavalieri di San Giovanni. Il vulcano Polyvotis si trova sull'altopiano di Lakka, ha un diametro di 260m ed è profondo 30m. A Loutra ci sono pozzi di acqua calda che si dice siano curativi. Ci sono altri villaggi meravigliosi: Nikia e Emboria si devono veramente visitare.

Cosa fare

: La vita qui è molto tranquilla, potete fare passeggiate e scoprire l'isola da soli. Windsurf ed immersioni sono attività da provare.

Nisyros Spiagge

Ci sono parecchie baie e spiagge sull'isola. White beach e Pachia Ammos sono spiagge sabbiose, la spiaggia di Cholchaki invece è di ciottoli, ed è il miglior posto per il windsurf e le immersioni.

Vita notturna

:Nissyros non ha una vita notturna vera e propria, piuttosto ci sono alcune taverne dove poter tirare avanti fino a tardi nella notte.

Ristoranti

e Cibo. Una delle specialità locali è una torta di ceci chiamata Pithia. Poi i formaggi locali, Kopanisti e Sakouliasti, e la bibita analcolica fatta di mandorle, la Soumada. Ci sono taverne a Mandraki cosè come nei villaggi.

Shopping

: Potete trovare icone e ceramica, cosè come tessuti, vino locale e dolci nei piccoli negozi di Mandraki.

Muoversi

Ci sono alcuni bus che possono portarvi al vulcano cosè come ad alcune spiagge. Ci sono inoltre barche per fare escursioni nelle piccole isole di Giali e Sant'Antonio. A Mandraki potete affittare ciclomotori.

Come Arrivare

:Prendete un volo per Kos e da lè il traghetto. L'isola è collegata anche con Rodi, Kalymnos e Patmos, ed al porto del Pireo sul continente.

Informazioni su Nisyros

Numeri telefonici*
Superficie: 41km2
Popolazione: circa 1000
Bancomat:
Internet Cafè
La montagna più alta: Profitis Elias, 698m
Aeroporto: No
Prezzi: Nella media
Tour operator:
Codice internazionale: 0030
Codice locale: 22420
Medico: 31249, 31217
Polizia: 31201
Guardia costiera:
Polizia del porto: 31222
Azienda telefonica (OTE):
Ufficio di informazione turistica: 31204
Taxi: 31460

Nissyros

*Le informazioni riportate potrebbero essere imprecise, per favore se avete notizia di variazioni avvisateci.

DMCA.com

benvenuti Nisyros