Leros

Informazioni generali

Leros è un Isola montagnosa e verde, con alte scogliere e piccole baie e villaggi, Leros è luogo di vacanza popolare che ha mantenuto la sua atmosfera genuina. Uno dei motivi è il fatto che non dipende troppo dal turismo. Molti degli edifici sull'isola sono costruiti in stile italiano, ma ci sono anche le tipiche case greche, bianche e con porte e finestre blu. La gente sull'isola vive di agricoltura, lavorando nei molti ospedali e, in estate, di turismo. Poichè Leros ha un porto naturale molto grande, molte barche di navigazione e yacht di lusso arrivano qui in estate, dando all'isola un aspetto internazionale e cosmopolita. Leros ha porticcioli in Lakki e in Partheni, entrambi con capienza per centinaia di yacht. A Panteli e Vromolithos molti yacht attraccano per la notte o per un paio di giorni. L'isola partecipa alla Regata dell'Egeo ogni estate. A Lakki c'è una scuola di navigazione mentre a Xerokampos c'è una scuola di immersione subacquea.

Storia

Secondo la mitologia, Leros è stato abitata dalla dea Artemis (Diana). La dea aveva mandato il maiale di Calydonian a Aetolia, dove il figlio del re Meleagros lo uccise. Avendo offeso la dea venne ucciso, sprofondando le sorelle nel dolore. Artemis allora lo ha trasformate in galline e le ha portate su Leros, isola cosè fertile che avrebbero sempre avuto da mangiare. Secondo panteli lerosun altro mito, il primo re di Leros era Thessalos, il figlio di Ercole. Gli Archeologi credono che i primi abitanti dell'isola siano stati genti provenienti dall'Asia Minore e dal territorio dei Fenici. Leros ha partecipato alla guerra di Troia ed ha combattuto i persiani insieme agli ateniesi nel quinto secolo AC. Dopo è stata dominata dai Macedoni e dai Romani. Come per la maggior parte delle isole greche, Leros era tormentata dai costanti attacchi dei pirati durante il Medio Evo e per 300 anni è appartenuta al monastero di Patmos. I cavalieri di San Giovanni da Rodi hanno preso l'isola nel 1319, in seguito, nel 1522, Leros è stata invasa dai Turchi. Nel sedicesimo secolo è appartenuta ai Veneziani per un breve periodo. Gli uomini di Leros hanno combattuto duramente durante la Guerra di Indipendenza scoppiata nel 1821. Per alcuni anni è stata libera, ma il protocollo di Londra la restituè ai Turchi nel 1830. Gli italiani hanno governato suull'isola a partire dal 1912 e Leros non è ridiventata greca se non nel 1948. Durante l'occupazione italiana sono stati costruiti molti edifici che sorprendono i visitatori con il loro stile italiano. Leros è stata il campo di battaglia di un'enorme offensiva nel 1943 durante la quale le forze tedesche hanno provato a riprendere l'isola alle forze italiane, britanniche e greche. L'isola è stata bombardata per più di un mese e mezzo, dal 26 di settembre fino al16 di novembre ed infine è stata occupata dalle forze tedesche. Il film 'I cannoni di Navarone' è stato probabilmente ispirato dalla battaglia di Leros, ecco perchè l'isola del romanzo è stata denominata Keros. L'isola è stata unificata alla Grecia in 1948 come il resto delle isole del Dodecanneso.

Che cosa vedere

Una delle caratteristiche più notevoli di Leros è il Kastro della Vergine Maria (Panagia Kastrou) che sovrasta il capoluogo dell'isola, Platanos. Dell'undicesimo secolo, era una fortezza dei cavalieri di San Giovanni. Qui, c'è un museo con reperti di diverse epoche, e una vecchia chiesa. A Platanos si erge la vecchia cattedrale Agia Paraskevi. La città in se è piacevole da percorrere a piedi, la maggior parte delle case sono state costruite nel 1800. Ad Alinda potete visitare la chiesa di Agios Isidoros, costruita sopra un antico tempio. C'è anche un castello qui, la torre di Belenis, aperta al pubblico e dove si trovano alcuni reperti interessanti sull'isola, comprese parti della nave da guerra Queen Olga, affondata dai tedeschi nel 1943. Qui potrete anche vedere la prima macchina da stampa dell'isola. Appena prima di Partheni, prima dell'aeroporto di Leros, ci sono i resti di un tempio dedicato ad Artemis. A Xerokambos potete visitare la chiesa di Panagia Kavouradina (" Vergine Maria dei Granchi"). La leggenda narra che un pescatore trovè qui un'icona, ed immediatamente venne curato da un morso di granchio sulla sua mano. In seguito, in sogno, gli è stato detto da una donna vestita di nero di restituire l'icona dove era stata trovata, cosè fu costruita la chiesa. Vicino a Xirokampos ci sono le rovine di una cittadella preistorica, a Paleokastro. Non mancate di visitare il museo della guerra di Leros insediato in un cunicolo costruito durante la guerra, nella zona di Merikia, alcune centinaia di metri ad ovest del porto di Lakki. Nel museo ci sono armi, uniformi ed altri articoli della seconda guerra mondiale.

Cosa fare

:Ci sono sport acquatici su parecchie spiagge dove si può praticare il windsurf e divertirsi con le moto d'acqua. Immersioni e pesca subacquea sono molto popolari qui e ci sono campi da basket e da tennis. In agosto, durante la settimana navale, si svolge un festival sulla spiaggia di Alinda, ed il 14 agosto viene celebrata la Madonna del Castro. A settembre c'è la festa dei pescatori a Panteli, con musica tradizionale e vino e pesci offerti a tutti. Un altro festival si tiene a Gurna a luglio, il festival di Alonaris. Potete anche andare in escursione a Lipsi ed altre piccole isole intorno a Leros: c'è una barca, il Barbarossa, che durante l'estate organizza gite quotidiane alle 11 del mattino dal porticciolo di Agia e ritorna alle 19: ogni viaggio comprende nuoto alle spiagge di sabbia bianca dei piccoli isolotti come Aspronisia, Marathi o Tiganakia, e ouzo e meze offertia bordo . A Lakki c'è un cinematografo, (Konstantinos), tutte le pellicole sono in lingua originale con sottotitoli greci.

Leros Spiagge

La più popolare e turistica è la spiaggia di Alinda. Oltre Alinda ci sono le spiagge di Panagies e Dyo Lisgaria, con ristoranti e piacevoli caffè La spiaggia di Gurna, ad ovest è una delle poche spiagge sabbiose di Leros, nella stessa zona ci sono le spiagge di Kokali e di leros spiaggaDrymonas. A Lakki ci sono le spiagge di Koulouki, di sabbia, e Merkies, di ciottoli. La spiaggia di Vromoltho, ad est, è di sabbia nei due lati esterni, ci troverete anche ristoranti e bar. La spiaggia di Xirokampos è un'altra spiaggia con tamerici, parzialmente sabbiosa e di ciottoli. Nella parte nord dell'isola è situata la spiaggia di Blefuti, alcuni centinaia di metri dopo Partheni è una spiaggia piacevole con alberi e una piacevole taverna. Un'altra spiaggia popolare è la spiaggia di Panteli. Lè potete nuotare e godere del paesaggio del più tradizionale villaggio di pescatori su Leros. Piccole taverne, ristoranti e caffè dove i pescatori locali bevono ouzo, pescherecci e reti in un luogo in cui il turismo non ha cambiato il modo di vivere tradizionale.

Vita notturna

:Non pensate di trovare a Leros la stessa vita notturna di Kos, Mykonos o Santorini. Ci sono bar musicali e posti dove si fanno concerti dal vivo. La maggior parte della vita notturna è nel porticciolo di Agia, qui troverete molti bar, come il Meltemi, Apothiki, Harama dove potete ballare musica greca ed internazionale fino alle prime ore del mattino. Ad Alinda c'è qualche piacevole bar come l'Alaloum. Panteli è uno dei posti più popolari per le serate perchè ha molte taverne che servono pesce e ristoranti, ed anche un self-service meraviglioso, il Castelo ad ovest della spiaggia, da cui potete godere del panorama del villaggio con piacevoli cocktail, gelato e spuntini. Il self-service organizza eventi di musica con balli locali e musica durante la stagione estiva, che potrete trovare pubblicizzata su manifesti e locandine. A destra, dall'altro lato della spiaggia c'è un bar pittoresco dove potrete godere di musica internazionale e dei cocktail fantastici proposti dai due proprietari britannici.

Ristoranti

A causa del terreno fertile ci sono molte specialità locali. Il formaggio Myzethra è da assaggiare, come pure una speciale bibita analcolica fatta di mandorla chiamata Soumada. Ci sono inoltre altri dolci di mandorle amare: i "Poungakia". Un'altra specialità dell'isola è lo sgombro salato 'Kolios Pastos'. Leros è l'isola unica in Grecia in cui potete trovare la guaiava, un frutto tropicale chiamato Gavafa in greco. La maggior parte dei ristoranti di Leros servono piatti greci tradizionali, ma ci sono anche alcune proposte internazionali come un ristorante italiano ad Alinda gestito da una coppia italiana. Ci sono taverne nella maggior parte dei villaggi, ma la più grande varietà la troverete a Panteli, al porticciolo di Agia e ad Alinda. Essendo un'isola di pescatori avrete la possibilità di gustare tutti i tipi di pesci, non perdete l'occasione di assaggiare la Astakomakaronada (aragosta con spaghetti). Ci sono persino negozi di Souvlaki e Pizzerie che fanno servizio di consegna a domicilio. Ad Alinda è un originale ristorante italiano gestito da una signora italiana il Ristorante del Giuzzi.

Shopping

:Troverete tutti i generi di souvenir a Platanos, Lakki, Alinda ed in molti altri villaggi. La ceramica, i tessuti, le icone, i gioielli e le attrezzature da spiaggia non sono che alcune delle proposte. Trovate le specialità locali nei negozi di pasticceria, come pure il formaggio ed il vino dell'isola. Leros è una delle poche isole greche che ha una vita urbana normale tutto l'anno e quindi ci sono tutti i generi di negozi che trovereste a Atene. Ci sono catene di supermercati, Internet e mobilifici, boutique e negozi di moda, negozi di giardinaggio, librerie e giornalai, a Platanos ed a Lakki. Molti mini-market sono aperti fino a tardi durante la settimana. Ci sono farmacie a Lakki, a Platanos ed a Kamara. Nei porti di Agia e di Lakki troverete i negozi di pasticceria con i dolci tradizionali di Leros.

Muoversi

I bus locali sono molto buoni, potete prenderli da Platanos a Lakki, a Xerokambos, ad Alinda e a Partheni. Ci sono anche parecchi taxi ed è facile affittare bici ed automobili. L'autostazione è a Platanos, a destra di fronte alla stazione dei taxi.

Leros Alberghi

Leros offrire diverse categorie di Alberghi appartamenti e camere. Ciascuno ha alberghiun ampio elenco di caratteristiche per fare sentire l'ospite come ad sua casa. Qualche alberghi di lusso situato ad Alinda, mentre in Panteli e Vromolithos potrete trovare appartamenti, e monolocali e camere in affitto. Suggeriamo Vangeli's studi ad Panteli che offre 5 studi monolocali. Ognuno dispone di un grande letto-salotto con doccia separata e wc. Ogni appartamento dispone di una piccola cucina con frigorifero, aria condizionata, doccia, lavello e cucinare. Gli appartamenti hanno i loro patii da dove si può godere la vista. Ogni appartamento può ospitare due o tre persone, ma ogni camera può ospitare comodamente un letto supplementare.Per ulteriori informazioni, visitare il sito web qui

Come Arrivare

:L'aeroporto locale ha voli quotidiani da e per Atene, Kos e Rodi. Potete anche volare a Kos e raggiungere Leros con un traghetto od un catamarano. Ci sono collegamenti in traghetto cosè come catamarani ed aliscafi con Rodi, Samos, Patmos Lipsi, Kalymnos, Kos, Nisyros, Symi e Pireo. C'è una barca quotidiana da Leros a Kalymnos che parte da Xirokampos a Myrties alle 7.30 ed arriva alle 13.00. Per Lipsi ci sono collegamenti quotidiani con barca veloce ed aliscafo.

Informazioni su Leros

Numeri telefonici*
Superficie: 53 km2
Popolazione: 8000 circa
Bancomat: Si
Internet Cafè Si
La montagna più alta: Kleidi oltre 300 metri
Aeroporto: Si
Prezzi: Nella media
Tour operator:
Codice internazionale: 0030
Codice locale: 22470
Ospedale: 23251
Polizia: 22222
Aeroporto: 22275
Guardia costiera:
Polizia del porto: 22224
Azienda telefonica (OTE):
Ufficio di informazione turistica:
Taxi: 23570

Leros

*Le informazioni riportate potrebbero essere imprecise, per favore se avete notizia di variazioni avvisateci.

DMCA.com

benvenuti leros