Karpathos

Isola di Karpathos Grecia

Karpathos si trova tra Rodi ed è la terza isola più grande del Dodecaneso. Karpathos e 'un'isola tranquilla e in parte ancora incontaminato. L'isola ha alte montagne e posti con molti alberi, belle spiagge e acque cristalline.
La capitale, Pigadia capoluogo e porto principale dell'isola sull'antico porto di Potidaio o Poseidio. All'entrata del porto sorge la rupe con le rovine dell'acropoli. Intorno al porto troviamo le maggiori dimore tradizionali, archondika. L'isola è ideale per famiglie con bambini.La località turistica principale di Karpathos, Amoopi, si trova a sud della capitale, con spiagge bellissime, taverne e alloggi

Storia

Karpathos ne accenna Omero nell'Iliade, e probabilmente è stata abitata fin da epoche preistoriche. Secondo la mitologia, qui è il luogo dove viveva il re dei titani, Lapetos, figlio di Urano (" Cielo") e Gaia (" Terra"). E' qui che Athena nacque, dalla testa di Zeus. È molto probabile che l'isola si stata abitata dai Minoici e Cretesi, che si insediarono nel secondo millennio Avanti Cristo. I Dori sono arrivati dal nord nel nono secolo AC e si sono fermati qui. Dopo l'invasione dei Dori (circa 1000 a.C.), l'isola fu anche chiamata Tetrapoli assieme ad altre tre citta. I nomi di alcune sono giunti intatti fino ai nostri giorni: Αrkessia (vicino all'attuale Arkassa), Vrykes (l'attuale Vrykunda), Νissyros (sull'isola Saria) , Posideion o Potidaion (dove ci sono gli attuali pozzi). La storia di Karpathos in epoca classica ed ellenistica rispecchia la tormentata storia dell'intero Dodecaneso. Nel 42 a.C. viene conquistata dai Romani prima di passare sotto dominio bizantino. Terrorizzati, gli abitanti della fascia costiera si rifugiano in montagna. Esempio caratteristico di questa fuga, il paese di epoca bizantina Olympos. Seguono secoli di schiavitu. All'inizio del tredicesimo secolo l'isola è stata dominata dai veneziani, dopo la caduta di Constantinopoli e, nel sedicesimo secolo sono arrivati i Turchi. Questi ultimi sono rimasti fino al 1912, quando l'isola è stata occupata dall'Italia. Nel 1948 infine è stata data alla Grecia. La grande rinascita di Karpathos è stata intorno agli anni '80 quando molti degli antichi abitanti sono tornati sull'isola dopo esser stati molti anni all'estero

Cosa vedere

Ad Arkassa e Paleokastro, rovine risalenti all'antichita e alla dominazione veneziana e turca. La salita e un po impegnativa ma ricompensa della fatica la vista che offre. Dovrebbe essere l'ubicazione del tempio di Atena Lidia.
Il villaggio Olympos è un must!!! Poiché Karpathos era spesso attaccato dai pirati, in questo piccolo villaggio la gente ha costruito le loro case con pietra naturale per camuffarlo. Il villaggio è anche chiamato "il Villaggio delle Donne" poerchè le donne sono sempre state, e lo sono tuttora, la maggioranza: i loro uomini sono sempre stati fuori, o a combattere i pirati ed i Turchi, o a lavorare all'estero. Ci sono molte abitudini locali qui che non si trovano in nessun altro luogo della Grecia. Questo villaggio caratterizzato da eccezionali bellezze naturali, la strada attraversa paesini tradizionali, vallate, colline ricoperte di pini, e monti brulli con versanti a picco che offrono una vista panoramica prima di arrivare ad Olympos, nascosto in mezzo ad una natura selvatica. Il paese conserva antichi costumi e regole di vita tradizionali. Le case scendono dal crinale e si srotolano lungo i versanti, ad una distanza di rispetto per non farsi ombra. In alto, il centro del paese e densamente edificato nel tentativo di trattenere il terreno allorquando scendono le nuvole ad avvolgere la montagna. L'intero paese e un vero museo. Le case sono tuttora decorate in maniera tradizionale e non sono poche le donne che indossano le vesti tradizionali - fazzoletti in testa e camicette ricamate. Ad Olympos, l'antica Vrykes, una delle maggiori citta di Karpathos fiorente fino al V secolo a.C. Possiamo distinguere mura e rovine di case risalenti al IV ed al III secolo a.C. Una piccola collezione con reperti si trova anche a Vrykunda nel luogo dove si trovava un tempio di Atena Lidia.
amopi karpathosAmoopi situato in una bellissima zona,, con piccole insenature, spiagge sabbiose e costiera rocciosa. Si trova a 6,5 chilometri a sud di Pigadia.
Diafani e il porto di Olympos, si trova 67 chilometri a nord da Pigadia. Le case con i tetti piatti si adagiano tra le braccia della piccola insenatura, con il mercato del pesce dove approdano i pescherecci ed il molo dove arriva il traghetto di linea riversando i visitatori diretti ad Olympos. Diafani e il secondo porto dell'isola. La spiaggia e coperta di larghi ciottoli.
Il villaggio Aperi è situato ad una altezza di 320 metri ed in passato è stato il capoluogo dell'isola. E' molto grazioso, con le sue piccole chiese, una piazza anch'essa piccola ed una fontana. Menetes è un villaggio sulle montagne costruito durante il Medio Evo. Lì ci sono molte chiese ed un museo archeologico, il panorama da qui è strabiliante. Aperi con interessi culturali, sede del metropolita di Karpathos e vecchio capoluogo dell'isola, costruito su un piccolo recesso del monte Lastos a 320 metri di altitudine. Invisibile dal mare, proteggeva gli abitanti dalle incursioni dei pirati. Fino all'occupazione turca, si chiamava Karpathos. Il nome Aperi proviene dalla parola turca apergi che significa capoluogo. Aperi si trova a 8 chilometri a nord ovest di Pigadia.

Video

Arkassa conserva quasi intatto l'antico nome Arkessia ed occupa tuttora piu o meno la stessa posizione. Il paesaggio e impressionante con la piccola penisola dell'acropoli davanti ed il crinale dietro che la protegge come una cinta naturale. Arkassa conta 400 abitanti e dista 16 chilometri a sud ovest da Pigadia.
olympos krpathosLefkos è paesino di pescatori che merita una visita, e , perchè no, di rimanerci una notte.Lefkos si trova a 31 chilometri a nord ovest da Pigadia, paesino della costa con continue insenature e spiagge sabbiose dove d'estate fiorisce un giglio locale.
Une pineta circonda l'abitato.
Menetes e costruito ad amfiteatro sulla collina. La chiesa di Kimisi tis Theotokotou si affaccia su un baratro all'estremita del paese, che la strada taglia a meta. Le case sono belle e curate, con tanti bei fiori. Qui ha i suoi natali la maggior parte dei musicisti dell'isola.
Mesochori appeso sul mare, densamente edificato, con vicoli stretti, scalinate e acqua che scorre in abbondanza da tre fontane ed annaffia gli orti, Mesochori domina il mare aperto ed il tramonto. Sopra le fontane, su una solida tettoia, troviamo la Panaghia Vrissiani.
Spoa si trova al centro dell'isola, costruito sulle pendici di un monte il paese domina il mare. E' desservito dal porto di Agios Nikolaos
Othos si trova a 12 chilometri a nord ovest di Pigadia. Paesino di montagna spesso nascosto nelle nuvole. Noto per le feste tradizionali.

Cultura

Sull'isola di Karpathos o Scarpanto, soprattutto nei villaggi, si mantengono inalterati usi e costumi tradizionali.
In particolare a Olimbos, considerato un vero e proprio museo vivente, con gli abitanti che vestono ancora i costumi tradizionali anche nella vita quotidiana, oltre a parlare un idioma risalente all'epoca dei Dori.
L'isola è famosa per l'usanza de La cerimonia dei sette giorni, perché gli abitanti sostengono che il 7 sia un numero particolarmente potente.
Le feste degli ultimi sette giorni ed il rituale del matrimonio sono quindi molto significative qui, e la preparazione delle nozze segue un rituale molto complesso che dura anche 15 giorni dopo la cerimonia.
Il 26 giugno gli abitanti celebrano il giorno di Agios Ioannis Klidon. In questa occasione si mettono pere e mele chiuse in un barattolo, con il nome del proprio innamorato/a sulla parte superiore. I frutti saranno poi raccolti per scoprire quale sarà il destino del loro amore.
In queste occasioni, gli abitanti di Karpathos indossano i costumi tradizionali. Per le donne magliette bianche decorate con ricami, sciarpa di seta scura sulla testa legata con un nastro dorato, per gli uomini giubbotto blu, pantaloni vraka, una larga cintura chiamata mizoro e stivali alla moda cretese, stivania.
karpathos mareGli abitanti di Karpathos adorano la musica, e non perdono l'occasione per ascoltarla.
La musica tradizionale di Karpathos viene eseguita con una lira a tre corde, un piccolo liuto ad otto corde e lo tsambouna con i quali si accompagnano canti tradizionali come le mantinades cretesi e liriche in stile ionico.
Gli abitanti di Karpathos sono rispettosi delle cerimonie, ed i ballerini sono sempre attenti a mantenere la giusta posizione ed i giusti passi.
Il ballerino principale è sempre un uomo, che obbliga gli atri suoi compagni a seguire le sue mosse. Le donne non sono ammesse nel cerchio della danza.
Tra le danze più note e Foumistos, che si balla dopo il matrimonio e Sousta e Epano Horos che sanciscono la partenza e la fine delle feste

Cosa fare

Ci sono molte cose da fare in Karpathos come escursioni alle isole vicine e escursioni in bus ad Olympos. Karpathos è ideale per il windsurf e immersioni, ci sono scuole per surfisti. Durante l'anno ci sono corsi di musica tradizionale, danze popolari, pittura, costruzione di strumenti musicali e canto popolare.Il Comune di Karpathos organizza ogni anno incontri culturali con concerti, rappresentazioni teatrali, danze, raffigurazioni di costumi, barcarole (viaggi in barca). 

Spiagge

A Diafani si trova una spiaggia di sabbia e ciottoli, a 70 km a nord ovest di Karpathos. Kira Panagia, spiaggia con ciottoli e sabbia sottile, a 14 km a nord di Karpathos. Lefkos spiaggia di sabbia si trova a 33 km a nord ovest di Capitale Palaiokastro lunga spiaggia di sabbia, 17 km a est di Chora. La spiaggia di Pigadia e una Lunga spiaggia di sabbia, a breve distanza..

Vita Notturna

Ci sono alcuni bar con musica a Pigadia. La vita notturna principale dell'isola riassume in ristoranti e trattorie locali

Ristoranti e cibo

Si trova ristoranti a Karpathos in tutti i luoghi turistici e la maggior parte delle spiagge popolari.Vari tipi di pane e di ciambella di farina d'orzo che accompagnano il tradizionale formaggio salato il meriari fatto con latte intero e le piccole olive in salamoia o koulouvotes, ciambelline con sesamo, all'uovo oppure le "alevria" (ossia ciambelline con miele e burro), makarounes, lachanopitia, drilla, "vizanti" (agnello con riso cotto
in forno a legna), "chondros" (carne con grano macinato), pichti, kavroumas, sitaka.
Dolci: Xilikopites, baclava(molto diverso dal solito), mizithropitia, sizamopitia, sitakopitia, sousamomelo, xerotigana..

Negozi

Come la maggior parte delle isole del Dodecaneso si trovano vari negozi con prodotti locali, negozi di frutta, panifici, supermercati, banche e bancomat

Alberghi

Lymiatis Beach Hotel a Possidonos & Anonymoy, 85700 Karpathos, Camere: 43. Approfittate della posizione di questo hotel, su una spiaggia sabbiosa e pulita, a un solo km dal centro di Scarpanto, località che offre diverse opportunità ricreative, come il beach volley.

albergo ad karpathosAperto dal 1988 e rinnovato nel 1996, questo hotel offre 43 confortevoli camere con vista del mare. Dispone di sale ricreative con pingpong, videogiochi e TV satellitare. La reception è aperta 24 ore al giorno e l'hotel offre anche un salone, ampie verande, un bar e uno snack bar. Il ristorante e il bar della spiaggia sono aperti dalle 09:30 fino a tarda notte. Vi verranno offerti una gamma di piatti greci tradizionali, specialità carpatiche e, ogni mattino, colazione continentale. La connessione Internet wireless è disponibile nelle aree pubbliche ed è gratuita.Parcheggio pubblico disponibile gratuitamente in loco.Ristorante, Bar, Reception 24 ore su 24, Giardino.

Spostarsi

Ci sono mezzi pubblici di trasporto con autobus che vanno verso la maggior parte dei villaggi e spiagge popolari. Taxi si possono trovare anche in Pigadia e in altri luoghi. Ci sono anche noleggio di auto e moto un buon modo per esplorare l'isola da soli.In alta stagione ci sono piccole barche da Pigadia alle spiagge lungo la costa.

Come Arrivare

All'aeroporto non atterrano gradi aerei, in compenso ci sono voli da e per Atene, Rodi e Kassos. Ci sono inoltre traghetti da Rodi, da Kassos e da Creta. .

Informazioni di tourismo

Superficie: 300 km2
Popolazione: circa 5500
Bancomat: Si
Internet Cafè:Si
La montagna più alta: Kali Limni, 1215 metri
Aeroporto: Si
Prezzi:
Tour operator: Codice internazionale: 0030
Codice locale: 22450
Centro sanitario:
Polizia:
Guardia costiera:
Polizia del porto: 22227
Azienda telefonica (OTE):
Ufficio di informazione turistica:
Aeroporto: 22058
Sistemazione notturna: 22483 

Per maggiori informazioni su Karpathos visitare il sito web www.inkarpathos.it