Geogrfia

Geogrfia di Santorini

Santorini è situata nel sud del Mar Egeo, a circa 120 km a nord di Creta. Le isole più vicine sono Ios a nord, Anafi a est e Milos a nord-ovest.
L'anello formato dalle isole di Thira, Thirasia e Aspronisi si estende sul bordo di una cladera riempita dalle acque del mare, con al centro le isole di Palea Kameni e Nea Kameni.
Sull'alta parete di circa 150-350 metri sulla caldera si sporgono i due villaggi di Thira e Thirasia.
Asud-est di Fira si alza il massiccio Profitis Ilias che tocca i suoi 567 metri nel punto più alto.
In molte località di Santorini si scorge una colata di lava nera che si dirige verso il mare.
In altri punti la lava raggiunge il mare formando pittoresche scogliere.
A Thira, con l'eccezione del monte Profitis Ilias e delle profonde gole di Thirasia, la lava ha formato tratti di terreno più ammorbiditi grazie alle piogge invernali.
La misura massima della mezzaluna principale costituita dall'isola, da Capo Mavropetra Capo a nord fino a Capo Exomitis nel sud è di 17,4 km. La larghezza del territorio varia dai 1,2 km a nord fino a circa 6 km nel sud.
Circa il 70% dell'isola è coperta da massicci strati di pietra pomice. A nord, gli strati più antichi sono a loro volta ricoperti da colate laviche che rappresentano circa il 15% del basamento metamorfico.
La caldera di Santorini ha una superficie di circa 84,5 km ², con estensione, da nord a sud di circa 11 km e di 8 km in direzione est ovest.
L'altezza assoluta dal nord di Fira al fondo del mare è di circa circa 700 m. Il pavimento della caldera è composto da quattro bacini. Nella parte nord-orientale il bacino raggiunge una profondità di quasi 400 metri e si è formata probabilmente durante l'epoca minoica.


Visualizzazione ingrandita della mappa