Antica Thira

Antica Thira Santorini

Antika thiraL'antica città di Thera o Thira si trova oltre Kamari, in vetta al monte Mesa Vouno, sull'isola di Santorini.
La città è lunga circa 800 metri, con una strada centrale larga da 2 a 4 metri che presenta alcuni elementi interessanti da visitare.

Alla sua estremità è altamente costruita, a ridosso delle pendici della collina.
Dopo circa 200 metri, la città si espande in un altopiano esposto di circa 100 metri quadrati a cento metri d'altezza sulle scogliere sottostanti dove si trovano raggruppamenti di edifici residenziali intorno ad un grande spiazzo, l'agorà. Sulla punta orientale della piana si trova un piccolo quartiere sede di templi ed edifici pubblici.

La città era, nel periodo arcaico, solo un piccolo, remoto villaggio delle Cicladi. La sua fondazione è stata opera dei Dori, coloni di Sparta, che avevano intuito la posizione strategica della località.
Erodoto e Pausanias tramandano la figura del mitico sovrano Theras, figlio del re di Tebe Autesion, che aveva a lungo regnato a Sparta, custodendo due suoi nipoti, Euristene e Procle. una volta diventati grandi i figli il re si sarebbe dedicato alla costruzione di nuovi insediamenti.

Dopo l'arrivo dei Dori l'isola prende il nome di Thera, ed anche la città prende lo stesso nome, nel 9° secolo.
Erodoto racconta di altre calamità che colpiscono l'isola, tra guerre e momenti di pace; come la tremenda siccità che dura anni a cavallo del 630 AC e che costringe molti abitanti ad andare a fondare colonie fino in Libia.

L'insediamento è stato prosperoso per lungo tempo, come la città madre di Cirene: è stata infatti ritrovata una collezione di 760 monete, risalenti al sesto secolo AC, che testimoniano di traffici commerciali che Thera intraprendeva con Atene e Corinto ad Ovest e ad est verso Rodi.
Il ruolo della città cambia quando, nel 3° secolo, durante il periodo ellenistico, la marina tolemaica si trova di stanza presso il porto della città, che viene completamente trasformata. La struttura esistente si trasforma in una griglia di strade disposte regolarmente, e vengono eretti prestigiosi palazzi in forma di peristilio.
La base navale verrà rimossa nel 145 AC.
In epoca romana, dalla metà del 1° secolo AC, l'isola appartiene alle provincie asiatiche dell'impero, ed anche se sull'isola non dimorano personalità e funzionari potenti ed importanti, Thera continua ad essere una città prosperosa.

In epoca bizantina si hanno notizie ulteriori della città, che in quel periodo ospita anche una sede vescovile, fino al 5° secolo, ed è di fatto l'unico insediamento sull'isola di Santorini.
Il sito fu abbandonato definitivamente nel 726, a seguito di un'altra eruzione del vulcano di Santorini.

thira