Kasos

Informazioni generali

Questa è una di quelle tipiche isole greche, che immaginiamo quando parliamo della Grecia reale, tradizionale, genuina. La vita scorre tranquilla, e, se gradite rilassarvi, questa è una delle vostre migliori mete. Soltanto due taxi sull'isola, vivrete notti di sonno indisturbato, fatta eccezione, forse, di qualche asino o qualche gallo. Sarete vicini alla natura ed alle acque blu e limpide. A causa del suo isolamento, l'isola è stata sempre povera. Gli uomini provano a vivere pesca o sulle navi e molti sperano che il turismo aumenti. Troverete che la gente è molto amichevole, ma i pochi che parlano inglese sono coloro che hanno lavorato all'estero.

Storia

Kasos è citata nell'Iliade di Omero: è il luogo in cui i Greci decidono di combattere Troia. L'isola è stata anche denominata Amphe, Achne e Astravi. Il nome Kasos viene, secondo la leggenda, dal primo abitante dell'isola, un principe cretese. Ciè indica che i Minoici sono stati tra i primi ad insediarsi sull'isola. Nell'ottavo secolo AC è stata conquistata da Rodi e 300 anni dopo è stata fra i membri della lega ateniese quando la guerra contro i persiani ha unito quasi tutta la Grecia. Durante il Medio Evo Kasos è appartenuta ai Veneziani, ma in realtà era un covo di pirati. Quando i Turchi hanno dominato l'isola nel sedicesimo secolo, era un isola fiorente, con una forte flotta commerciale. Ironicamente per i Turchi, questo ha influito notevolmente nella Guerra di Indipendenza scoppiata nel 1821, perchè l'isola ha contribuito alla causa greca con una flotta di oltre 80 navi. Purtroppo questo non è stato di grande aiuto per l'isola, perchè quasi tutti sono morti durante la guerra: o come combattenti, o quando i Turchi hanno massacrato gli abitanti. Il dominio turco si concluderè nel 1921, quando gli italiani prenderanno possesso di Kasos. Sarè liberata nel 1948. Da allora, l'isola è stata povera e solo ultimamente è ritornata a fiorire.

Che cosa vedere

Fri è il capoluogo dell'isola, molto pittoresco con le sue case di pietra. C'è una chiesa da visitare, che si chiama Agia Spyridonas. Emborios è un altro villaggio grazioso, con una chiesa dedicata alla Vergine Maria. In Ellinokamara ci sono delle caverne in cui gli archeologi hanno trovato tracce di insediamenti neolitici. Sellai è una caverna con stalattiti che potete visitare. In Poli, il vecchio capoluogo, ci sono alcuni resti del Kastro veneziano e una bella chiesa, l'Agia Triada.

Cosa fare

:Kasos E' un isola molto calma. Oltre a godere di sole e mare, potete andare pescare o a fare le immersioni, o, perchè noè esplorare l'isola a piedi.

Kasos Spiagge

Ci sono soltanto alcune spiagge, e Helathros e Ammouda sono considerate le migliori. Una piccola barca può portarvi all'isola Armathea in cui c'è una bella spiaggia.

Vita notturna

Troverete una coppia di bar a Fri, ma, a parte questi, il resto è molto traquillo.

Ristoranti

Le specialità locali sono tutte basate sui prodotti lattei e caseari, ed i due formaggi locali Elaiki e Sitala dovrebbero essere provati.

Shopping

:Tranne alcuni negozi di souvenir a Fri, la maggior parte delle cose da comprare qui sono i prodotti commestibili: pesci, formaggio e pasticceria locale.

Muoversi

Con soltanto due taxi sull'isola, l'unico modo per girare è a piedi. C'è anche una barca che può portarvi alla piccola isola Armathia..

Come Arrivare

:Ci sono voli da Rodi e da Karpathos ed alcuni traghetti da Rodi, da Karpathos, Milos, da Creta e dal Pireo. State attenti se avete voli in coincidenza, perchè la barca può restare ferma per il maltempo

Informazioni su Kasos

Numeri telefonici*
Superficie: 65 km2
Popolazione: circa 1200
Bancomat:
Internet Cafè
La montagna più alta:
Aeroporto: Si
Prezzi:
Tour operator:
Codice internazionale: 0030
Codice locale: 22450
Medico: 41333
Polizia: 41222
Guardia costiera:
Polizia del porto: 41288
Azienda telefonica (OTE):
Ufficio di informazione turistica:

Kassos

*Le informazioni riportate potrebbero essere imprecise, per favore se avete notizia di variazioni avvisateci.

DMCA.com

benvenuti kasos