Iraclea

Informazioni generali

Non potrete arrivare in un'isola più tranquilla di questa: Iraclea è un'isola molto piccola con soltanto 150 abitanti, qui troverete pace totale e relax. Se avete problemi a dormire in posti rumorosi decisamente siete nell'isola giusta: non c'è traffico, nessuna discoteca e generalmente neanche molta gente. L'unica cosa che potrebbe mantenervi svegli di notte è occasionalmente un'asino od un cane, ma ciè vale per ogni isola greca. Dovrete amare il camminare se volete esplorare questa isola, perchè quasi non ci sono mezzi di trasporto. Ci sono alcune cose da vedere e le spiagge sono abbastanza belle. Potrebbe essere difficile comunicare con gli abitanti locali, perchè molti non sono abituati ai turisti e quindi non parlano molto l'inglese o altre lingue.

Storia

L'isola è cosè piccola che probabilmente non ha mai : realmente sofferto qualche genere di potere oppressivo tranne i pirati, che, naturalmente, erano giè di per se abbastanza faticosi da sopportare. Iraclea era probabilmente un insediamento di Minoici Cretesi nel secondo millennio Avanti Cristo, poichè c'è una città dallo stesso nome su Creta. Potrebbe anche essere stata teatro di una sorta di culto di Heracles e da quello potrebbe derivarne il nome. Le tasse sono state raccolte sia dai veneziani che dai turchi, ma oltre a ciè l'isola praticamente è stata lasciata a se stessa. Il Kastro indica comunque che la gente ha vissuto qui sotto il dominio dei Veneziani. L'isola inoltre è appartenuta al monastero di Panagia Chozoviotissa su Amorgos durante il Medio Evo.

Che cosa vedere

Iraclea ha alcune caverne e chiese di interesse, e si deve camminare per raggiungere i luoghi da visitare. La caverna più nota è la caverna di Agia Ioannis. La leggenda vuole che San Giovanni sia stato qui per qualche tempo, e che l'altare sia quello su cui lui stesso ha pregato. Ci vogliono due ore a piedi per raggiungerla. Chora, è il capoluogo, gli abitanti locali la chiamano Panagia, (Vergine Maria). Qui, il tempo si è fermato, e vi parrè di essere rimasti al 19è secolo, se non fosse per i minimarket!

Cosa fare

: Leggete, dipingete, prendete il sole, fate passeggiate e rilassatevi. E' il meglio da fare. Se proprio volete rompere piacevolmente la quiete ci sono escursioni fino a Naxos.

Iraclea Spiagge

C'è qualche spiaggia, più o meno accessibile. Livadi è una deliziosa spiaggia sabbiosa e anche al porto di Agios Georgios c'è una piccola spiaggia.

Vita notturna

:Non c'è altro che qualche taverna!

Ristoranti

Le taverne servono cucina greca tradizionale. Alcune taverne le trovate ad Agia Georgios. Provate lo yogurt ed i formaggi locali.

Shopping

:Non c'è molto, salvo un po' di souvenirs e qualche cartolina ad Agios Georgios.

Muoversi

Non ci sono bus, tassè o automobili. Se siete fortunati, potrete riuscire ad affittare un ciclomotore durante l'alta stagione.

Come Arrivare

:Ci sono traghetti quotidiani da Naxos ed un paio di barche alla settimana da e per il Pireo, quindi si può volare ad Atene e da lè all'isola. Attenzione alla partenza, c'è solo una barca al giorno!

Informazioni su Iraclea

Numeri telefonici*
Superficie: 17 km2
Popolazione: 150 circa
Bancomat: No
Internet Cafè No
La montagna più alta: Agia Joannis 419 m
Aeroporto: No
Prezzi: Nella media
Tour operator:
Codice internazionale: 0030
Codice locale:
Centro sanitario:
Polizia:
Guardia costiera:
Polizia del porto:
Azienda telefonica (OTE):
Ufficio di informazione turistica:

Iraklia

*Le informazioni riportate potrebbero essere imprecise, per favore se avete notizia di variazioni avvisateci.

DMCA.com

benvenuti Amorgos